Fondazione Culturale Mons. Vittorino Canciani


Festeggiato dai suoi compaesani: sereno e spontaneo sia negli onori che nelle cose umili.Qui con le insegne di Grande Ufficiale della Repubblica Italiana, omaggio del Comune a Mons.Vittorino Canciani.

Alcuni amici romani trovarono su internet il decreto col quale il Presidente della Regione Friuli-Venezia Giulia aveva approvato lo statuto della “Fondazione culturale Mons. Vittorino Canciani” in Mortegliano (Udine), dandole personalità giuridica il 18/11/2002. Noi allora cercammo subito di far capire a Monsignore che all’annuncio della Fondazione sarebbe stato opportuno aggiungere almeno alcune notizie sulla personalità e le attività del Fondatore. Ma, com’era d’aspettarsi, lo trovammo riluttante. Dopo qualche mese però tornammo alla carica e Monsignore si decise finalmente ad aprirci il suo Archivio personale ch’è una miniera di manoscritti e documenti, ricca di albums fotografici riguardanti cerimonie e premiazioni solenni.

Mons. Vittorino Canciani

Ne esce così l’immagine d’un sacerdote il cui “pubblico” non è solo quello delle comunità cristiane, ma anche di coloro che trascorrono il fine settimana lontani da casa per congressi, aggiornamenti o business di varia natura e generalmente appartenenti al mondo delle Accademie nazionali ed internazionali, ad Enti e ad altre istituzioni culturalmente qualificate.
Con le pagine seguenti perciò confidiamo d’aver dato un’idea, seppur minima, di questo prelato: colto, scrittore di facile lettura, di approccio immediato e di pronto coinvolgimento, versatile ed ottimista, ancora cercato dai giovani, dal carattere sensibile e pratico, il quale ha dedicato tutta la sua vita all’annuncio del vangelo.

Maria Teresa Pastanella
Alunna romana del Prof. V. Canciani negli anni che seguirono il ’68…
e realizzatrice del sito WEB della Fondazione.

Roma, 1 ottobre 2004


Dedica del comune al Mons. Vittorino Canciani